Come combattere le malattie

Le strategie di gestione delle malattie associate a procarioti trasmessi da insetti disponibili sono principalmente basate sulla eliminazione delle piante sintomatiche o infette e sull'uso di pesticidi per ridurre gli insetti vettori. Tuttavia, sebbene alcuni insetti vettori di “Grapevine Yellows” (GY), “Huanglongbing” (HLB) e “Lethal Yellowing” (LY) nelle regioni tropicali e subtropicali siano stati identificati, il loro ciclo vitale non è ancora ben chiaro. Le informazioni sulla suscettibilità delle cultivar e sui determinanti genetici della resistenza sono attualmente incomplete o completamente mancanti.

D'altro canto, sono state sviluppate tecniche diagnostiche efficienti per il rilevamento precoce di patogeni nelle piante e negli insetti vettori. Occorrono tuttavia ulteriori progressi tecnologici per sviluppare metodi di diagnosi specifici, affidabili ed economici.

La possibilità di coltivare ceppi di fitoplasmi individuati come principali agenti delle malattie studiate aprirà nuove vie per la corretta interpretazione dei risultati della diagnosi molecolare in insetti vettori e piante sintomatiche oltre che permettere la produzione di kit diagnostici ottimizzati.

Gestione integrata delle specie nocive


Il progetto TROPICSAFE consentirà lo sviluppo e la validazione di nuove strategie di gestione integrata delle specie nocive, sostenibili ed ecocompatibili, adattate alle aree tropicali e subtropicali basate su:

  • Riduzione dei trattamenti con insetticidi.
  • Gestione delle specie vegetali autoctone che contribuiscono alla diffusione delle malattie
  • Pratiche agronomiche e prove di resistenza/tolleranza delle colture.
  • Modelli di previsione della diffusione degli agenti patogeni e dei loro insetti vettori.
  • I programmi di controllo biologico classico saranno attuati anche introducendo efficaci nemici naturali.
I risultati di tali studi saranno diffusi ai coltivatori insieme alle linee guida di gestione e ad una selezione di strumenti diagnostici.

Progressi tecnologici


Il progetto TROPICSAFE lavorerà alla progettazione di nuovi protocolli LAMP veloci, molto specifici ed adatti al rilevamento sul campo. I campioni dei patogeni saranno raccolti da aree geografiche specifiche e caratterizzati per determinare la loro concentrazione target, omogeneità genetica e stabilità nelle diverse condizioni. Saranno sviluppati metodi immunologici non costosi e realizzabili sul posto tramite l’utilizzo delle colture di fitoplasma LY e GY. Saranno sviluppate e validate strategie di controllo innovative, in particolare saranno utilizzati marcatori molecolari per seguire la diffusione dei patogeni.