Colture e malattie

La conoscenza dei cicli delle malattie fornisce strategie per la prevenzione ed il controllo della loro diffusione. Queste malattie sono associate alla presenza di procarioti prevalentemente trasmessi da insetti, e costituiscono una grave minaccia per la produzione di palma da cocco, agrumi e vite. Al fine di ridurre le perdite locali (evitando così anche problemi sociali) e le minacce per l'industria agroalimentare europea, TROPICSAFE concentrerà i suoi sforzi sulle principali e più gravi malattie batteriche a localizzazione floematica trasmesse da insetti che minacciano alcune aree tropicali e subtropicali del mondo.

Lethal Yellowing - Palma da cocco


Lethal yellowing (LY) è associato alla presenza di fitoplasmi diversi in tutto il mondo con alte percentuali di mortalità delle palme da cocco, specialmente in America Centrale, Caraibi ed Africa.

L'epidemiologia di LY in Messico, Giamaica, Cuba e Ghana presenta ancora notevoli lacune conoscitive: in America centrale e nei Caraibi è stato individuato un solo insetto vettore (Haplaxius crudus), mentre in Africa occidentale non sono ancora disponibili informazioni sugli insetti vettori e sulle piante ospiti alternative.

Gli estesi sopralluoghi in America centrale, nei Caraibi e nell'Africa occidentale proposti da TROPICSAFE contribuiranno a chiarire l'identità e la diffusione dei fitoplasmi nelle palme da cocco nei paesi oggetto dello studio, e la loro caratterizzazione molecolare permetterà di determinarne i cicli di malattia e l’epidemiologia.

Alcune delle lacune di conoscenza attualmente esistenti verrano colmate mediante lo studio della gamma di specie di piante ospiti alternative in diversi ambienti attraverso la classificazione ed il “barcoding” dei fitoplasmi individuati.

Citrus Greening / Huanglogbing - Agrumi


Huanglongbing (HLB) è una malattia trasmessa dagli psillidi Diaphorina citri e Trioza erytreae, e riduce notevolmente la resa e la redditività della coltivazione degli agrumi in tutto il mondo. Tre specie di ‘Candidatus Liberibacter’ (CL) sono responsabili di HLB in Asia, nelle Americhe ed in Africa. Sebbene la malattia non sia stata descritta nell’UE, un suo insetto vettore è stato individuato nel 2015 nella penisola iberica, principale area di produzione di agrumi in Europa, per cui il rischio di epidemia è molto elevato.

Mancano ancora informazioni su piante ospiti ed insetti vettori alternativi di HLB in diversi paesi produttori di agrumi ed anche la loro distribuzione nell'Europa meridionale è ancora sconosciuta.

Gli studi interesseranno la caratterizzazione dei ceppi di CL in Sud Africa, Cile, Cuba e Guadalupa saranno incentrati sui ceppi patogeni associati alle epidemie più gravi. Verranno chiarite le vie di diffusione locale di HLB nelle varie regioni oggetto di studio. TROPICSAFE utilizzerà strumenti diagnostici per acquisire nuove informazioni relative a piante ospiti alternative e per verificare l'assenza di HLB negli agrumi in Europa.

Giallume - Vite


I giallumi della vite (GY) sono presenti nelle regioni viticole di tutto il mondo, ove portano a perdite che raggiungono il 60%. Questa malattia è associata a fitoplasmi diversi ed i suoi cicli epidemiologici differiscono nelle diverse aree a causa della variabilità dei fitoplasmi e degli insetti vettori. I fitoplasmi più comunemente individuati ed associati a gravi epidemie di GY sono ‘Candidatus Phytoplasma fraxini’, ’Candidatus Phytoplasma asteris’ e ‘Candidatus Phytoplasma solani’.

TROPICSAFE condurrà estesi sopralluoghi in Cile, Sud Africa e Spagna che permetteranno di chiarire l'identità e la diffusione di questi ed altri fitoplasmi della vite nei paesi esaminati; questa caratterizzazione molecolare permetterà di determinarne l'epidemiologia di GY nelle diverse aree.

Verranno colmate alcune delle lacune nei cicli di GY nei paesi selezionati, come, ad esempio, il ruolo degli insetti vettori e delle piante ospiti alternative sia noti che ancora da identificare